L'arte del ricevere - La tavola di Natale

Manca davvero pochissimo al Natale, abbiamo già fatto albero e presepe, decorato la casa seguendo lo stile che preferiamo, acquistato e confezionato i regali, o forse ne manca ancora qualcuno ma possiamo recuperare nel week end, ora non ci resta che pensare a pranzi e cene e a come apparecchiare la tavola.


Fonte foto


Ormai abbiamo già invitato i nostri ospiti, per parenti e amici basta una telefonata fatta con una settimana di anticipo, per occasioni più formali come un cocktail o una cena con molte persone è meglio inviare un invito scritto almeno dieci giorni prima, e abbiamo pensato al menù, tenendo conto della presenza o meno dei bambini e delle esigenze individuali, come possibili intolleranze alimentari o restrizioni causate da motivi di salute. 

Comporre un menù ideale per i propri ospiti non è cosa semplice e denota l'abilità della padrona di casa, deve essere in armonia con lo stile della serata, più raffinato se la cena o il pranzo sono formali, semplice e gustoso se inviteremo i nostri amici per un'allegra serata in compagnia, durante la quale scambiarci i regali.


Fonte


Deve essere equilibrato e completo, con una successione di portate che variano sapori, aspetto e colore. Sarà presente un piatto di forza, il protagonista attorno al quale ruotano le altre portate, quello che ci riesce meglio, che contiene gli ingredienti più ricercati o che necessita di una preparazione particolare, se è un primo piatto l'antipasto sarà leggero e il secondo semplice, se si tratta di un secondo, antipasto e primo saranno entrambi delicati.

L'aperitivo nasce per consentire a tutti gli ospiti di arrivare, quindi dovremo servirlo al sopraggiungere dei primi invitati; è il preludio del pasto e deve anticipare i sapori del cibo che serviremo a tavola, ad esempio per un pranzo a base di pesce serviremo stuzzichini che contengono questo alimento, per le bevande oltre ai classici champagne e spumante, proporremo anche aperitivi analcolici e succhi di frutta per gli astemici e i bambini.

Come dessert preferisci un dolce al cucchiaio o dolci in formato mignon; la frutta di regola viene servita dopo il dessert, ma se questo come spesso accade a Natale è un dolce ricco e magari un po' pesante, puoi fare un'eccezione e servire una macedonia magari ai frutti di bosco, dopo il secondo, come fresco intermezzo per preparare il palato a gustarlo.


Foto e ricetta di Enrica Panariello


A fine pasto servirai cestini di frutta fresca e secca ed infine insieme al caffè alzatine di piccoli pasticcini, scatole di raffinati cioccolatini e meringhette, come gran finale che lascerà a bocca aperta i tuoi ospiti.

Naturalmente un pranzo e una cena così importanti e studiati nei minimi particolari hanno bisogno di una degna presentazione, dunque vediamo come preparare correttamente la tavola.

Tra la tovaglia e il piano del tavolo è indispensabile il mollettone con una caduta di almeno 10 cm, rende più armonica la caduta della tovaglia e attutisce i rumori della tavola. La tovaglia ideale è in fiandra, perché con il suo contrasto tra lucido e opaco fa risaltare la porcellana dei piatti, gli argenti e la luce delle candele, deve avere una caduta di 30 cm, essere immacolata e perfettamente stirata.




Il tovagliolo, preferibilmente in tessuto e in armonia con la tovaglia, va posto alla sinistra del piatto, se ci sono problemi di spazio si può mettere sul piatto, mai sotto le posate! Con un gesto unico e semplice i padroni di casa daranno inizio al pranzo mettendolo sulle ginocchia, a fine pasto la padrona di casa appoggiandolo senza piegarlo alla sinistra del piatto sancirà la fine del pranzo o della cena e dopo averlo lasciato nello stesso modo i commensali potranno alzarsi.

Piatti, bicchieri e posate vanno disposti secondo la disposizione che vedi nell'immagine qui sotto:


I bicchieri vanno posti in alto a destra, partendo dal più piccolo per il vino e di seguito quello per l'acqua e dietro la flute o la coppetta per vini dolci, se si servono due vini si mette quello per il vino bianco, a seguire quello per il vino rosso e poi quello dell'acqua, i vini da dessert in questo caso si portano al momento. L'acqua va servita in caraffe o bottiglie di vetro o cristallo, no alle bottiglie di plastica!


Fonte


Il piattino del pane va posto in alto a sinistra, se è in argento richiede un centrino.

Il sottopiatto non è  indispensabile, ma molto decorativo, evita inoltre che i commensali si trovino solo con la tovaglia al cambio dei piatti. Se non ti piacciono quelli classici puoi usare sottopiatti alternativi come ad esempio i dischi di legno.


Credits


Se non c'è il sottopiatto metteremo il piatto piano e sopra il piattino o il piatto fondo secondo la portata, sia sulla tovaglia che sul sottopiatto non vanno appoggiati ne il piattino ne il piatto fondo, è indispensabile il piatto piano.

Le posate vanno disposte nel seguente modo: partendo da destra i cucchiai e poi i coltelli con la lama rivolta verso il piatto, a sinistra le forchette, secondo l'ordine d'impiego dall'esterno verso l'interno.


Credits


Per il dessert si usano la forchetta da dolce ed il cucchiaio da dolce ( più grosso del cucchiaio da tè ), il coltello si usa in caso si serva la frutta, vanno disposte in alto sopra il piatto, in senso orizzontale, con il cucchiaio o il coltello con il manico a destra e la lama rivolta verso il piatto e la forchetta con il manico a sinistra.


Credits

Quelle che ti ho appena illustrato sono le regole che detta il galateo e che è bene conoscere per non fare brutta figura, ma la tavola di Natale deve essere ridondante e insolita, quindi non aver paura di fare uno strappo alle regole, usa la fantasia e realizza una scenografia magica che incanti i tuoi ospiti e gli lasci un ricordo indelebile.

Buone Feste!


8 idee per i pacchetti di Natale

La confezione dei regali di Natale non è meno importante dei regali stessi e la cura con la quale l'abbiamo realizzata dice molto su quanto teniamo alla persona che riceve il nostro dono, inoltre può valorizzare anche un piccolo pensiero, fatto con il cuore.




Per questo motivo ho selezionato una serie di idee originali dalle quali prendere spunto per i nostri packaging natalizi.

1 - CARTA DA PACCHI

La carta da pacchi, detta anche carta kraft, è la mia preferita, perchè trovo che sia un'ottima base neutra dalla quale partire per creare dei pacchetti bellissimi, ottenendo stili diversi a seconda degli accessori che utilizzeremo per decorare la confezione: rustico con nastri di juta, pigne, fette di frutta essiccata, stecche di cannella o anice stellato; classico con coroncine di verde o in alternativa nastri a fantasia tartan e campanelli; elegante se sceglieremo nastri di materiali più preziosi come il raso o il pizzo, vecchi centrini, spartiti musicali o foto in bianco e nero; scandinavo con spago e rametti di eucalyptus cinerea o fiori di cotone. Le possibilità sono infinite, basta un po' di fantasia!


Fonti foto e tutorial: 1, 2, 3, 4

2 - NERO

Il nero è un colore molto elegante, tornato in voga negli ultimi tempi nel mondo dell'interior e dell'home decor, perchè dunque non utilizzarlo anche per i nostri pacchetti, io lo trovo perfetto per i regali destinati agli uomini, ma non solo, anche in questo caso a seconda degli accessori che sceglieremo potremo dare un tono diverso ai nostri pacchetti. Elegantissimo con un rametto di vischio o una piuma, divertente con le scritte e i disegni bianchi e glam abbinato a decorazioni dorate.


Fonti foto: 1, 2, 3, 4

3 - BIANCO

Altrettanto elegante, ma più etereo e raffinato del nero, anche il bianco è perfetto per i regali di Natale, in quanto ricorda i paesaggi innevati, con decorazioni minimal, naturali o dorate renderà i nostri doni davvero unici.


Fonti foto: 1, 2, 3, 4


4 - GRIGIO

A metà strada tra il nero e il bianco, anche il grigio trova un posto d'onore in questa selezione. Non trovi che l'idea di usare un vecchio cucchiaino come chiudi pacco sia bellissima? Se non sai dove trovarlo prova a chiedere a Eugenia! Altrimenti puoi usare tag lavagna, spago, nastrini e campanellini.


Fonti foto: 1, 2, 3, 4

5 - COLORE

Se invece sei un tipo più frizzante e glamour, a cui piacciono i colori vivaci e vuoi esprimere questa tua passione anche attraverso i regali non hai che l'imbarazzo della scelta, verde, marrone, turchese, fuxia...


Fonti foto: 1, 2, 3, 4

6 - ORO

Lussuoso e scintillante, l'oro è l'ideale per dare un tocco prezioso ai tuoi doni.


Fonti foto: 1, 2, 3, 4

7 - LETTERING & CO.

Se sei in cerca di un'idea originale invece potrebbero interessarti le proposte che ti mostro qui di seguito, al posto della classica carta da regalo puoi utilizzare crucipuzzle, spartiti musicali, cartine geografiche, manoscritti, ma anche pagine di libri vecchi o quotidiani.

Fonti foto: 1, 2, 3, 4.


8 - BAMBINI

Il Natale per i bambini è un momento magico, l'attesa dei doni lasciati sotto l'albero da Babbo Natale è molto emozionante, quindi non poteva mancare una sezione dedicata a loro con idee di packaging più buffe e divertenti.


Fonti foto: 1, 2, 3, 4.

Spero che queste idee ti siano d'ispirazione e ti aiutino a realizzare delle confezioni uniche per i tuoi regali di Natale, che stupiranno chi li riceverà ancor prima di aprirli.

QUI e QUI trovi le mie idee di packaging degli anni scorsi, con i printables da scaricare in omaggio. Buone feste!

Un Natale in stile Farmhouse

Molto probabilmente la tua casa sarà già piena zeppa di decorazioni natalizie, l'albero addobbato farà bella mostra di se in soggiorno e le lucine diffonderanno la loro luce festosa in ogni stanza, ma se come me sei una tradizionalista e aspetterai sino a domani, giorno dell'Immacolata Concezione, per dare il via alla frenesia decorativa allora forse questo post potrà esserti ancora utile. 

Ti parlerò di uno stile particolare con il quale decorare la casa, che elementi usare per ricrearlo e dove trovarli.

FARMHOUSE CHRISTMAS DECOR IDEAS





Personalmente adoro questo stile a metà strada tra il country e l'industrial, tipico delle case di campagna americane, che combina mobili antichi e rustici con elementi moderni per un look unico ed elegante. È uno stile confortevole e accogliente, caratterizzato da pareti bianche o dai colori naturali, materiali come il legno e il ferro, tessuti dai toni neutri e fantasie a quadri, mobili ridipinti e complementi in stile industriale come sgabelli, lampade, scaffali, insegne e vecchi accessori da cucina. 

Per un Natale in questo stile avrai bisogno di:

- ELEMENTI NATURALI

Abeti di varie misure, possibilmente naturali o sintetici e innevati, contenuti in cassette di legno, catini di zinco o ceste, rami e ramoscelli, ghirlande, bacche, fiori di cotone, sezioni di tronchi, pigne, insomma tutto ciò che richiama la natura ed è utile a ricreare l'atmosfera che si respira nelle farmhouse americane.

Puoi trovare gli abeti naturali nei garden center della tua zona, controlla però che abbiano il marchio FSC, e se non hai un giardino in cui piantarli dopo le feste, chiedi se puoi riportarli indietro quando non ti serviranno più. Altrimenti opta per un albero sintetico, quelli che sembrano imbiancati dalla neve sono stupendi, ma cerca di utilizzarlo per più anni!

Per le ghirlande e le altre decorazioni, puoi sperimentare il fai da te, acquistando il materiale che ti serve nei negozi di fiori o raccogliendolo durante le tue passeggiate nei boschi, naturalmente rispettando la natura, vicino al Natale inoltre in molte città vengono organizzati brevi workshop durante i quali si insegna a creare ghirlande, centrotavola e altre decorazioni, puoi valutare l'idea di iscriverti ad uno di essi o cercare qualche video tutorial su You Tube.

I contenitori per gli abeti, come le vecchie cassette o i catini di zinco se sei fortunata puoi recuperarli dalle cantine di mamme, zie e nonni, altrimenti fai un giro per i mercatini dell'usato, di sicuro troverai qualcosa che fa al caso tuo.


Fonti foto: 1, 2, 3, 4

- INSEGNE E SCRITTE

Insegne e scritte sono tipiche di questo stile di arredamento e non devono mai mancare, puoi appendere alle pareti alcuni pannelli in legno o lavagne con frasi augurali adatte al periodo natalizio, anche in questo caso li puoi acquistare o se sei brava con l'hand lettering crearli tu stessa, puoi anche aggiungere su divani e poltrone cuscini con scritte stampate e se non li trovi nei negozi puoi realizzarli seguendo il mio tutorial per  creare i cuscini autunnali, lo trovi QUI, ti bastera sostituire le immagini delle zucche con altre più adatte al Natale e il gioco è fatto!

Fonti foto: 1, 2, 3, 4

- PLAID E FANTASIE A QUADRI

Tessuti caldi, plaid e coperte, con fantasie tartan o a quadri, anch'esse tipiche dello stile farmhouse, contribuiranno a scaldare l'atmosfera rendendola calda e accogliente. Le fantasie tartan sono adatte anche per tovaglie, tovagliette, cuscini e nastri con i quali decorare le ghirlande e alberi di Natale.


Fonti foto: 1, 2, 3, 4


- PELLICCIA

Anche la pelliccia, sintetica naturalmente, ci aiuterà a scaldare gli ambienti, usala per tappeti, cuscini, coperte e calze appese al camino.


Fonte foto QUI

- SAGOME DI ANIMALI

Nello stile farmhouse troverai spesso sagome di renne o alci dipinte su pannelli da parete o applicate su cuscini, ma anche corna e statuine di animali appoggiate su mobili, camini e librerie, in questo periodo non sarà difficile trovarle nei negozi di decorazioni per la casa. Se vuoi realizzare tu il pannello ti basterà scaricare da internet la sagoma della renna riportarne il perimetro sul legno e dipingerla di bianco con uno smalto acrilico.


Fonti foto: 1 e 4, 2, 3

Spero di esserti stata utile con questo post, fammi sapere cosa ne pensi dello stile farmhouse e se pensi di utilizzarlo per le decorazioni della tua casa. Buone feste!

Natale ecosostenibile


Oggi è il Cyber Monday e quello appena trascorso è stato il Black Friday, in molti approfittando delle offerte fatte nei negozi e online si saranno dati allo shopping sfrenato, senza pensare troppo alle conseguenze del loro gesto; Greenpeace insieme ad alcuni patners come:  Giacimenti Urbani, Fashion Revolution, Zero Waste Italy, la Fab Labs community, The Restart Project e #breakfreefromplastic, per protestare contro il consumismo hanno lanciato la MAKE SMTHNG Week. Nella settimana che va dal 23 novembre al 02 dicembre centinaia di designer, artisti e maker terranno workshop in cui le persone potranno apprendere tecniche creative di riuso, riparazione, moda upcycling e fai-da-te.

Gli eventi includeranno idee per la realizzazione di regali e decorazioni di Natale ecosostenibili, consigli per una vita senza plastica, repair café, scambi di libri e vestiti e corsi di cucina a zero rifiuti in 32 paesi, dal Qatar al Perù, Canada, India, Germania, Italia, Regno Unito, Sudafrica e Spagna.


"Stiamo già affogando nelle cose - armadi imbottiti, garage e cucine - ma continuiamo a fare shopping per più moda, gadget, cibo, plastica monouso, giocattoli e automobili", ha detto Robin Perkins, promotore di SMTHNG a Greenpeace. "Con il nostro stile di vita usa e getta stiamo alimentando il cambiamento climatico, l'inquinamento e la distruzione delle case della gente e delle meraviglie naturali insostituibili. FARE SMTHNG Week offre un modo divertente e creativo per uscire da questo spreco consumistico. "
"Con la condivisione, la cura e la riparazione delle cose possiamo rendere più di ciò che già possediamo e dare una pausa al nostro splendido pianeta."
Trovi maggiori informazioni e il calendario di tutti gli eventi vicino a te sul sito ufficiale dell'iniziativa:
https://www.makesmthng.org/it/
Se vuoi puoi anche seguire la pagina facebook dell'evento:
https://www.facebook.com/events/359119154824298/?active_tab=discussion

Inoltre se decidi di prendere parte ad uno degli eventi o vuoi sostenere la campagna, magari mostrando le tue idee più creative e utili, per un mondo senza l’usa e getta ricordati di condividere il tutto tramite i social usando gli hashtag:
#MakeSmthng #makesomethingweek #plasticfree



Io e  la mia amica e collega Chiara, autrice del blog Chiara Fedele Interior Design, come forse saprai abbiamo ideato dapprima una challenge e poi l'hashtag: #HOMEMADECORLOVE mosse dagli stessi ideali dell'iniziativa di Greenpeace, con l'intento di creare una COMMUNITY di persone con interessi e valori simili, alle quali piace condividere idee e ispirazioni, che amano la propria casa e credono nella poesia delle piccole cose, create con amore e attenzione per rendere più accoglienti gli spazi in cui vivono, che sono attente all'ecologia e al consumismo sfrenato preferiscono il recupero di vecchi oggetti o mobili, che grazie alla loro creatività e manualità sanno riportare a nuova vita 

Negli scorsi mesi abbiamo raccolto una serie di idee per riciclare in modo creativo oggetti che altrimenti sarebbero finiti alla discarica, puoi vederle cliccando QUI, e ora che si avvicina il Natale vorrei proporti una serie di suggerimenti per rendere questa festa magica ecosostenibile, priva di sprechi e attenta all'abiente, basta poco e ci si diverte anche.


Iniziamo con la GHIRLANDA da appendere fuori dalla porta, invece di acquistare quelle già pronte fatte di plastica, puoi realizzarne una tu utilizzando materiali di recupero come legnetti corrosi dal mare, fil di ferro e stelle ricavate da vecchi libri, pom pon o gomitoli creati con avanzi di lana, vecchie cravatte o tappi di sughero.


Credit


CALENDARIO DELL'AVVENTO

Sul mercato ne trovi una varietà infinita, contenenti cioccolatini, giocattoli, prodotti di bellezza, candele, profumi e addirittura snack per gatti! Sono tutti stupendi, ma spesso costosi e pieni di plastica inquinante, vuoi mettere allora la soddisfazione di crearne uno con le tue mani, riciclando magari materiali di scarto come rotoli di cartone, sacchettini o avanzi di carta da regalo. Potrai adattarlo perfettamente alle tue esigenze inserendo al suo interno regalini speciali, messaggi d'affetto, storie da leggere, disegni da colorare o attività da fare insieme alla tua famiglia; a tal proposito voglio segnalarti un'iniziativa promossa dalla mia amica Chiara, che era alla ricerca di un Calendario dell'Avvento a tema Interior Design, ma non riuscendo a trovarlo sul mercato ha pensato bene di realizzarne uno personalizzato abbinando ad ogni giorno un compito per decorare gradatamente la propria casa e  prendersi cura di se stessa in attesa del Natale e ha deciso di coinvolgere anche noi trasformando questo countdown in una challenge che si svolgerà su Instagram, puoi leggere il post di presentazione e le istruzioni per partecipare QUI.


Tutorial QUI


ALBERO DI NATALE

Se ne possiedi uno artificiale cerca di utilizzalo per più anni possibile, purtroppo la maggior parte di essi sono realizzati in materiali non biodegradabili (PVC e metallo) e provengono da paesi asiatici: per arrivare fino a noi percorrono migliaia di chilometri, con relative emissioni di anidride carbonica quindi se devi acquistarne uno prediligi l'abete vero, pensa che per realizzare quello finto si emettono ben 23 kg di anidride carbonica mentre gli alberi coltivati assorbono CO2 e producono ossigeno. quelli di origine italiana per la maggior parte provengono da coltivazioni specializzate che danno lavoro a piccole aziende agro-forestali. Una piccola parte è invece costituita da alberi senza radici ricavati dai lavori di sfoltimento e pulitura dei boschi, utili a migliorare l’assetto idrogeologico del territorio. Per essere sicura di questo controlla che abbiano il marchio FSC. Passate le feste, puoi piantare l’albero in giardino, tenerlo in terrazza oppure donarlo ai centri di raccolta indicati dai vivaisti, dai Comuni o dal Corpo forestale dello Stato.

Se sei una creativa puoi pensare di crearne uno alternativo, anche in questo caso le idee non mancano, pallet, legni corrosi dal mare, vecchi libri, cartoni delle uova e tutto ciò che ti suggerisce la fantasia può essere utile a realizzarlo.


fonte

DECORAZIONI E LUMINARIE

Anche in questo caso è meglio il fai da te alle palline di plastica, ma se le possiedi già e sei stufa del loro stile non gettarle nei rifiuti, ma riciclale decorandole diversamente, pitturandole di un colore diverso, ricoprendole di spago o pezzeti di carta colorata, scambiandole con le amiche. 

Altrimenti crea i tuoi decori con la tecnica che preferisci, crochet, origami, pasta al sale, se le realizzerai insieme ai tuoi bambini vi divertirete moltissimo. Per esempio hai visto che belle queste lampadine riciclate?


Вот такие интересные, а главное — недорогие идеи я ьмогу предложить вашему вниманию перед Новым годом!
fonte



Per le LUMINARIE prediligi quelle a basso consumo tipo quelle a LED, evita di tenerle accese durante il giorno e spegnile prima di andare a dormire.


TAVOLA E CENONE

Niente usa e getta, utilizza tovaglie di stoffa ed evita piatti e bicchieri di plastica, le feste sono l'occasione giusta per tirare fuori il servizio buono e facciamolo dunque! 

Su Pinterest trovi tante idee originali come quella che vedi qui sotto, niente tovaglia e come sotto piatti sezioni di tronco, naturalmente provvenienti da alberi già caduti!

Per le candele preferisci quelle ecosostenibili in cera d'api oppure di soia.

tavola decorata per natale
Trovato su jennycollier.com VIA PINTEREST
Per quanto riguarda il CENONE prediligi i piatti della tradizione Italiana e regionale, utilizzando prodotti a Km zero e di stagione, aiuterai l'economia locale e riddurai le emissioni nocive causate dai trasporti. 


REGALI FAI DA TE

Al giorno d'oggi possediamo già tutto quello che ci serve e spesso quando facciamo un regalo finiamo con l'acquistare l'ennesimo oggetto inutile che prima o poi finirà con l'inquinare il nostro ambiente, molto meglio allora creare qualcosa con le nostre mani, pensato appositamente per chi lo riceverà, sono sicura che lo apprezzerà molto di più! Uno scalda collo per il ragazzo che va a scuola in motorino tutti i giorni, una scatola di biscotti per il babbo goloso, uno scrub fatto in casa per l'amica vanitosa, un grembiule cucito da noi per la mamma che ama cucinare...
Anche per la CONFEZIONE pensiamo in maniera alternativa, carta riciclata dallo scorso anno, vecchie pagine di libri con una frase particolare sottolineata, foto in bianco e nero ritagliate da riviste che andranno buttate, fourard o pezzi di stoffa per la tecnica del Furoshiki...
Furoshiki: el arte japonés para envolver regalos
fonte

Con questo post spero di averti ispirato e fatto riflettere. Consumiamo di meno e creiamo di più, saremo tutti più felici! Trovi altre idee sulla mia cartella Pinterest Eco-Natale e nella galleria Instagram dedicata al nostro hashtag: #HOMEMADECORLOVE la nostra community si è già scatenata con un sacco di idee dedicate al Natale vieni a scoprirle e condividi anche le tue, ti aspettiamo!

Lezioni di Styling - Tavolino da caffè

Con una settimana di ritardo rispetto al piano editoriale ritorna la rubrica dedicata allo home styling, in questo articolo ti spiegherò come decorare in modo piacevole e funzionale il coffee table o tavolino da salotto e come trasformarlo in un punto focale della stanza grazie a qualche regola di styling e ad alcuni oggetti selezionati.


Fotografia di Jen Kay 


Iniziamo col dire che il tavolino basso è un utile complemento d'arredo, risalente agli inizi del Novecento; fu inventato per appoggiarci cocktail, posacenere, sigarette, accendini, libri e passatempo; è alto circa 40-45 cm e può avere forme e stili diversi, essere rettangolare con un profilo allungato, quadrato, ovale oppure può essere sostituito da due tavolini identici, da un pouf imbottito o persino da un vecchio baule, può essere realizzato in legno, vetro o altri materiali e deve distare dal bordo del divano 45 cm, in modo da permetterti di appoggiare agevolmente un drink o una rivista sulla sua superficie, ma anche di allungare le gambe. 

I soprammobili vanno scelti in base allo stile della stanza e al tuo gusto e le cose utili vanno modulate con quelle belle.

Ma vediamo quali sono gli oggetti indispensabili per creare una vignette piacevole:


  1. VASSOIO serve come base per raggruppare gli oggetti, puo avere varie forme ed essere realizzato in materiali diversi, come metalli, legno o vimini, questa scelta determinerà lo stile della tua vignette, per uno stile glamour ad esempio puoi scegliere un vassoio in metallo dorato, argentato o con la superficie a specchio, per lo stile rustico può andare bene un cestino in vimini e per lo stile shabby un vassoio in legno sbiancato. 

Come stile un tavolino - Lo stile del tavolino è facile con questi 5 suggerimenti, scopri di più su https://ablissfulnest.com/ #designtips #interiors
 Domino 

2. COFFE TABLE BOOK libri illustrati, di notevole valore iconografico ma poveri di contenuti,    vengono messi sul tavolino del soggiorno a disposizione degli ospiti o a scopo puramente decorativo, in questo caso si scelgono soprattutto per il colore della copertina e possono essere libri di moda, di fotografia o arte. Vengono impilati tra loro e fungono da base per altri oggetti.

Come stile un tavolino - Lo stile del tavolino è facile con questi 5 suggerimenti, scopri di più su https://ablissfulnest.com/ #designtips #interiors
The Pink Dream


3. ACCESSORIO DECORATIVO può essere una piccola scultura, un ricordo di famiglia o di un viaggio che hai fatto, una sfera, un corno o un particolare ramo eroso dal mare che hai raccolto durante le tue ultime vacanze, insomma deve essere un oggetto particolare, curioso, che attiri l'attenzione e che parli di te e del tuo stile.



Come stile un tavolino - Lo stile del tavolino è facile con questi 5 suggerimenti, scopri di più su https://ablissfulnest.com/ #designtips #interiors
Lemon Stripes


4. CANDELE una o più poste ad altezze diverse, con un bel contenitore, magari profumate, contribuiscono a creare un' atmosfera calda e accogliente.



Come stile un tavolino - Lo stile del tavolino è facile con questi 5 suggerimenti, scopri di più su https://ablissfulnest.com/ #designtips #interiors
 Kelly Elko

5. VASO serve a sviluppare la composizione anche in altezza e a donargli un tocco di vita, se non ami i fiori recisi puoi sostituirlo con una pianta di dimensioni adeguate.


Come stile un tavolino - Lo stile del tavolino è facile con questi 5 suggerimenti, scopri di più su https://ablissfulnest.com/ #designtips #interiors
The Pink Dream



Come stile un tavolino - Lo stile del tavolino è facile con questi 5 suggerimenti, scopri di più su https://ablissfulnest.com/ #designtips #interiors
Lori Rourk

Parti da questi suggerimenti e divertiti a creare diverse composizioni, varia gli oggetti anche in base alla stagione e non dimenticarti dell'accessorio curioso!

# homemadecorlove

Buongiorno, benvenuta all'appuntamento mensile con HOMEMADECORLOVE il progetto nato dalla collaborazione con la mia amica e collega Chiara, autrice del blog Chiara Fedele Interior Design, fin'ora ti abbiamo proposto ogni mese un oggetto diverso da salvare dal triste destino della discarica, fornendoti idee su come riciclarlo e trasformarlo in un oggetto accattivante da tenere in casa, il tutto era impostato sotto forma di challenge, ma ci siamo rese conto che l'imposizione di un tema mensile poteva limitare la partecipazione di molte persone, che magari non avevano a disposizione l'oggetto che proponevamo di volta in volta, non si sentivano ispirate da esso o semplicemente non riuscivano a realizzare il proprio progetto nel tempo stabilito, allora abbiamo pensato di effettuare un cambiamento, di mettere da parte la challenge e di invitarti ad usare l'hashtag #HOMEMADECORLOVE per condividere tutte le decorazioni che realizzi per la tua casa.





Teniamo molto a questo hashtag e vorremmo usarlo per creare una COMMUNITY di persone con gli stessi interessi e valori, che si seguono a vicenda, scambiandosi like, ma soprattutto idee e ispirazioni, che amano la propria casa e credono nella poesia delle piccole cose, create con amore e attenzione per rendere più accoglienti gli spazi in cui vivono, che sono attente all'ecologia e al consumismo sfrenato preferiscono il recupero di vecchi oggetti o mobili, che grazie alla loro creatività e manualità sanno riportare a nuova vita

Ti invitiamo dunque ad usare #HOMEMADECORLOVE tenendo a mente questi ideali, ad invitare tutte le persone a cui pensi possa interessare fare parte della nostra community, a seguire l'hashtag e interagire con gli altri partecipanti, facendogli visita e lasciandogli un cuoricino o meglio ancora un commento, ma soprattutto ad ispirarci con foto curate delle tue creazioni.

Sono sicura che tutti insieme riusciremo a creare una gallery bellissima, piena di poesia e creatività, le occasioni per mostrarci le tue idee non mancheranno, dalle decorazioni stagionali a quelle legate alle festività, tra poco ci sarà Halloween e tra soli 72 giorni sarà Natale!

Io e Chiara ci impegnamo a fare una selezione delle foto più originali e poetiche, che re-posteremo nelle nostre Stories con i rispettivi tab, i nostri profili sono: @mapetitemaison e @chirafedeleid.

Qui di seguito trovi le idee di riciclo creativo proposte negli scorsi appuntamenti della challange, casomai te le fossi perse:

  1. BARATTOLO DI LATTA
  2. BOTTIGLIETTA DI VETRO
  3. SCATOLA
  4. SASSI
  5. BASTONCINI DEL GELATO

QUI invece puoi leggere il post di Chiara dedicato al nostro hashtag.

Ma ora cosa stai aspettando? Corri ad usare #homemadecorlove, se vuoi puoi utilizzarlo anche per vecchie foto inerenti all'argomento.

Ci vediamo su Instagram, a presto!

   

Cuscini autunnali fai da te

Dopo il caldo afoso dell' estate, che ci ha tenuto compagnia sino a fine settembre, finalmente l'autunno sembra essere arrivato. Le giornate sono più brevi e l'aria è fresca, le foglie iniziano a cadere sui marciapiedi e a scricchiolare sotto le suole delle scarpe al nostro passaggio, nei mercati si vendono i frutti tipici della stagione: uva, mele, pere, melagrane, cachi, castagne e hanno fatto la loro comparsa anche le zucche

Si ritrova il piacere di passare più tempo in casa sorseggiando una tazza di tè caldo, preparando una torta, magari guardando un bel film o leggendo un libro, per questo motivo nasce anche il desiderio di rendere la nostra abitazione più accogliente decorandola a tema autunnale.

Personalmente ho iniziato dall'ingresso, rivestendo la panchetta con un nuovo tessuto, visto che quello vecchio era stato rovinato dal gatto, è bastato svitare la seduta dalle gambe, appoggiarla capovolta sopra un rettangolo di tessuto sufficientemente grande a ricoprirla e fissarlo al rovescio con la sparapunti, partendo dal centro dei quattro lati e proseguendo verso gli angoli sui quali vanno create delle pieghe aggraziate.



 

Ho poi realizzato dei piccoli cuscini in lino con delle stampe autunnali in stile pharmhouse. Se vuoi realizzarli anche tu ti basta scaricare i printables che ho preparato per te e seguire il tutorial che trovi qui di seguito.


#homemadecorlove - Come realizzare un sotto tazza con i bastoncini del gelato

Buongiorno e buon inizio settimana, dopo la pausa estiva torna l'appuntamento mensile con la challenge HOMEMADECORLOVE.

Se non hai idea di cosa sto parlando HOMEMADECORLOVE è un progetto nato dalla collaborazione con la mia amica e collega Chiara, autrice del blog Chiara Fedele Interior Design, puoi leggere il post di presentazione che ha scritto per Ma Petite Maison QUI, in breve ogni mese proponiamo un oggetto diverso da salvare dal triste destino della discarica. Forniamo idee su come riciclarlo e trasformarlo in un oggetto accattivante da tenere in casa e divulghiamo la nostra mission su Intagram utilizzando l’hashtag #homemadecorlove.

Le regole per partecipare sono queste:
  • Mostraci la tua creazione finita con una foto su Instagram usando l’hashtag #homemadecorlove e taggaci ( i nostri profili sono @mapetitemaison e @chiarafedeleid ). Se hai un blog puoi anche scrivere un articolo in cui descrivi le varie fasi che documentano la creazione del tuo nuovo oggetto.
  • Noi, ogni secondo lunedì del mese, condivideremo su Ma Petite Maison Chiara Fedele Interior Design i nostri progetti DIY riguardanti l’oggetto che invitiamo a trasformare nel mese successivo. Ti comunicheremo inoltre la data entro la quale darci appuntamento per mostrare i nostri lavori al resto della community!

Di seguito trovi l'elenco degli oggetti riciclati fino ad ora, cliccando sui link potrai leggere i relativi articoli con i tutorials da noi proposti e le creazioni di tutte le partecipanti:
  1. BARATTOLO DI LATTA
  2. BOTTIGLIETTA DI VETRO
  3. SCATOLA
  4. SASSI

L'oggetto da riciclare questo mese invece sono gli STECCHI DEL GELATO, se sei una vera crafter durante l'estate ne avrai sicuramente conservati parecchi... Vero? Dimmi che non sono l'unica a conservare qualunque cosa pensando di poterci realizzare qualcos'altro ti prego!

Il progetto che ti propongo comunque ci sarà utile nella la prossima stagione e anche durante l'inverno, quando inizierà a fare freddo e torneremo a scaldarci sorseggiando fumanti tazze di tè e tisane e non vorremo lasciare quegli odiosi cerchi ambrati su tavoli e scrivanie, si tratta infatti di un SOTTO TAZZA.

Riciclare i bastoncini del gelato.
Sotto tazza realizzato con i bastoncini del gelato.


Lezioni di Styling - Il comodino

I comodini posti ai lati del letto, oltre a svolgere una funzione pratica sono un importante elemento decorativo della stanza, ma spesso la disposizione degli oggetti su di essi viene lasciata al caso e l'effetto che si ottiene è di disordine se ce ne sono troppi o stile stanza d'albergo, priva di personalità, se sono pochi, ma con qualche piccolo accorgimento si può ottenere uno styling piacevole, che valorizzi l'intera camera da letto.

Iniziamo col dire che i comodini possono essere di vari tipi, coordinati al resto dell'arredamento, spaiati, ricavati da tavolini, piccoli scaffali, sgabelli, sedie, cassette della frutta, tronchi, valigie impilate tra loro, insomma non ci sono limiti alla fantasia, l'importante è che siano in armonia con il resto della stanza.

zingydecor.com

Se sono diversi tra loro è auspicabile che abbiano almeno la stessa altezza, che per essere comoda e gradevole esteticamente deve essere pari a quella del letto o di poco più alta. Anche l'uso del colore può aiutarvi ad amalgamare pezzi diversi al resto dell'arredamento, ad esempio nella mia camera da letto ho utilizzato un tavolino tondo e il classico comodino inizio 900 e dipingendoli dei colori principali della stanza sono riuscita ad ambientarli in maniera armoniosa tra loro e con gli altri mobili.

Prima e dopo comodino

Comodino


Ma ora passiamo allo STYLING e vediamo quali sono gli elementi principali che andranno a comporlo:

1 - LAMPADA

Serve principalmente a fare luce, per quando vorrai leggere comodamente sdraiata sul letto, a creare atmosfera e a donare altezza alla tua composizione, ma se disponi di poco spazio sul tuo comodino invece di una lampada da tavolo puoi utilizzare un' applique. Posizionala dal lato del letto in modo che l'interruttore sia facile da raggiungere.


Maisons du Monde

2 -  LIBRI

Due o tre, impilati orizzontalmente, creeranno una sorta di scaffale per altri accessori, come una candela, un vasetto o una ciotolina. Non devono essere per forza quelli che stai leggendo, ma possono avere una funzione puramente decorativa, essere libri vecchi o avere la copertina di un colore particolare.

3 - SVEGLIA 

Indispensabile quando devi alzarti in tempo per recarti al lavoro. Ne esistono di ogni tipo, classiche, moderne, elettroniche, radiosveglie, la scelta deve essere in linea con il resto degli elementi che compongono la tua vignette *.

* Nel mondo del design, una vignette è un raggruppamento o una disposizione di oggetti.
Coordinata del colore
© The White Company

4 - CANDELA PROFUMATA 


Serve a creare atmosfera e se scelta nella profumazione giusta può contribuire al rilassamento, l'importante è sceglierla di buona qualità, a marchio CEE e possibilmente naturale al 100% in modo che non rilasci nell'ambiente sostanze cancerogene, fondamentale è ricordarsi di spegnerla prima di addormentarsi! 

5 - FIORI/PIANTE

Un vaso con fiori freschi, una piantina o una succulenta, oltre ad essere piacevoli da vedere doneranno un tocco di vita alla composizione!

6 - FOTO/ARTE/SPECCHIO

Uno specchio, un'opera d'arte o una foto appesi al muro sopra la comodino attireranno l'occhio verso l'alto bilanciando l'altezza della lampada.


Consigli facili su come modellare il tuo comodino e creare una vignetta calda in ogni camera da letto.  Scopri di più vai su https://ablissfulnest.com/ #bedroomdecor #designtips #decoratingideas
http://theeverygirl.com


7 - PIATTINO

Un piccolo piatto, una ciotolina o un vassoietto serviranno per contenere i gioielli che usi abitualmente mentre dormi e gli occhiali quando hai finito di leggere.

TOCCO FINALE

Volendo puoi aggiungere alla vignette dei piccoli oggetti o sculture, magari souvenir della tua ultima vacanza, per caratterizzare ulteriormente il tuo comodino, riponi invece nei cassetti o in alcune scatole quelle cose che è bene avere a portata di mano ma che sono poco piacevoli da vedersi come i fazzoletti di carta, la crema per le mani, eventuali farmaci e un bloc notes, matite e penne indispensabili quando ti viene un'idea geniale nel cuore della notte!

Spero che questo articolo ti sia stato utile e che tua abbia trovato alcune idee da realizzare a casa tua, puoi svolgere anche una ricerca su Pinterest o sulle riviste di arredamento e cercare di capire cosa ti piace di più delle vignettes che vedi e provare a riprodurle nella tua stanza, reinterpretandole a modo tuo.

Non devi spendere necessariamente dei soldi per ricrearle, molti degli oggetti che servono magari li hai già in casa, li puoi trovare nei mercatini dell'usato o realizzarli personalmente, ad esempio nella mia cartella PRINTABLES su Pinterest puoi scaricare delle bellissime stampe free!

Ci proverai? Mi piacerebbe saperlo e se ti va potrai mostrarmi il risultato su Instagram, taggandomi, il mio profilo è @mapetitemaison sarò felice di vederlo e di condividere la tua foto nelle mie stories.

Se questa rubrica dedicata allo Styling ti è piaciuta ricorda di tornare a trovarmi ogni primo lunedì del mese. A presto!