Natale ecosostenibile


Oggi è il Cyber Monday e quello appena trascorso è stato il Black Friday, in molti approfittando delle offerte fatte nei negozi e online si saranno dati allo shopping sfrenato, senza pensare troppo alle conseguenze del loro gesto; Greenpeace insieme ad alcuni patners come:  Giacimenti Urbani, Fashion Revolution, Zero Waste Italy, la Fab Labs community, The Restart Project e #breakfreefromplastic, per protestare contro il consumismo hanno lanciato la MAKE SMTHNG Week. Nella settimana che va dal 23 novembre al 02 dicembre centinaia di designer, artisti e maker terranno workshop in cui le persone potranno apprendere tecniche creative di riuso, riparazione, moda upcycling e fai-da-te.

Gli eventi includeranno idee per la realizzazione di regali e decorazioni di Natale ecosostenibili, consigli per una vita senza plastica, repair café, scambi di libri e vestiti e corsi di cucina a zero rifiuti in 32 paesi, dal Qatar al Perù, Canada, India, Germania, Italia, Regno Unito, Sudafrica e Spagna.


"Stiamo già affogando nelle cose - armadi imbottiti, garage e cucine - ma continuiamo a fare shopping per più moda, gadget, cibo, plastica monouso, giocattoli e automobili", ha detto Robin Perkins, promotore di SMTHNG a Greenpeace. "Con il nostro stile di vita usa e getta stiamo alimentando il cambiamento climatico, l'inquinamento e la distruzione delle case della gente e delle meraviglie naturali insostituibili. FARE SMTHNG Week offre un modo divertente e creativo per uscire da questo spreco consumistico. "
"Con la condivisione, la cura e la riparazione delle cose possiamo rendere più di ciò che già possediamo e dare una pausa al nostro splendido pianeta."
Trovi maggiori informazioni e il calendario di tutti gli eventi vicino a te sul sito ufficiale dell'iniziativa:
https://www.makesmthng.org/it/
Se vuoi puoi anche seguire la pagina facebook dell'evento:
https://www.facebook.com/events/359119154824298/?active_tab=discussion

Inoltre se decidi di prendere parte ad uno degli eventi o vuoi sostenere la campagna, magari mostrando le tue idee più creative e utili, per un mondo senza l’usa e getta ricordati di condividere il tutto tramite i social usando gli hashtag:
#MakeSmthng #makesomethingweek #plasticfree



Io e  la mia amica e collega Chiara, autrice del blog Chiara Fedele Interior Design, come forse saprai abbiamo ideato dapprima una challenge e poi l'hashtag: #HOMEMADECORLOVE mosse dagli stessi ideali dell'iniziativa di Greenpeace, con l'intento di creare una COMMUNITY di persone con interessi e valori simili, alle quali piace condividere idee e ispirazioni, che amano la propria casa e credono nella poesia delle piccole cose, create con amore e attenzione per rendere più accoglienti gli spazi in cui vivono, che sono attente all'ecologia e al consumismo sfrenato preferiscono il recupero di vecchi oggetti o mobili, che grazie alla loro creatività e manualità sanno riportare a nuova vita 

Negli scorsi mesi abbiamo raccolto una serie di idee per riciclare in modo creativo oggetti che altrimenti sarebbero finiti alla discarica, puoi vederle cliccando QUI, e ora che si avvicina il Natale vorrei proporti una serie di suggerimenti per rendere questa festa magica ecosostenibile, priva di sprechi e attenta all'abiente, basta poco e ci si diverte anche.


Iniziamo con la GHIRLANDA da appendere fuori dalla porta, invece di acquistare quelle già pronte fatte di plastica, puoi realizzarne una tu utilizzando materiali di recupero come legnetti corrosi dal mare, fil di ferro e stelle ricavate da vecchi libri, pom pon o gomitoli creati con avanzi di lana, vecchie cravatte o tappi di sughero.


Credit


CALENDARIO DELL'AVVENTO

Sul mercato ne trovi una varietà infinita, contenenti cioccolatini, giocattoli, prodotti di bellezza, candele, profumi e addirittura snack per gatti! Sono tutti stupendi, ma spesso costosi e pieni di plastica inquinante, vuoi mettere allora la soddisfazione di crearne uno con le tue mani, riciclando magari materiali di scarto come rotoli di cartone, sacchettini o avanzi di carta da regalo. Potrai adattarlo perfettamente alle tue esigenze inserendo al suo interno regalini speciali, messaggi d'affetto, storie da leggere, disegni da colorare o attività da fare insieme alla tua famiglia; a tal proposito voglio segnalarti un'iniziativa promossa dalla mia amica Chiara, che era alla ricerca di un Calendario dell'Avvento a tema Interior Design, ma non riuscendo a trovarlo sul mercato ha pensato bene di realizzarne uno personalizzato abbinando ad ogni giorno un compito per decorare gradatamente la propria casa e  prendersi cura di se stessa in attesa del Natale e ha deciso di coinvolgere anche noi trasformando questo countdown in una challenge che si svolgerà su Instagram, puoi leggere il post di presentazione e le istruzioni per partecipare QUI.


Tutorial QUI


ALBERO DI NATALE

Se ne possiedi uno artificiale cerca di utilizzalo per più anni possibile, purtroppo la maggior parte di essi sono realizzati in materiali non biodegradabili (PVC e metallo) e provengono da paesi asiatici: per arrivare fino a noi percorrono migliaia di chilometri, con relative emissioni di anidride carbonica quindi se devi acquistarne uno prediligi l'abete vero, pensa che per realizzare quello finto si emettono ben 23 kg di anidride carbonica mentre gli alberi coltivati assorbono CO2 e producono ossigeno. quelli di origine italiana per la maggior parte provengono da coltivazioni specializzate che danno lavoro a piccole aziende agro-forestali. Una piccola parte è invece costituita da alberi senza radici ricavati dai lavori di sfoltimento e pulitura dei boschi, utili a migliorare l’assetto idrogeologico del territorio. Per essere sicura di questo controlla che abbiano il marchio FSC. Passate le feste, puoi piantare l’albero in giardino, tenerlo in terrazza oppure donarlo ai centri di raccolta indicati dai vivaisti, dai Comuni o dal Corpo forestale dello Stato.

Se sei una creativa puoi pensare di crearne uno alternativo, anche in questo caso le idee non mancano, pallet, legni corrosi dal mare, vecchi libri, cartoni delle uova e tutto ciò che ti suggerisce la fantasia può essere utile a realizzarlo.


fonte

DECORAZIONI E LUMINARIE

Anche in questo caso è meglio il fai da te alle palline di plastica, ma se le possiedi già e sei stufa del loro stile non gettarle nei rifiuti, ma riciclale decorandole diversamente, pitturandole di un colore diverso, ricoprendole di spago o pezzeti di carta colorata, scambiandole con le amiche. 

Altrimenti crea i tuoi decori con la tecnica che preferisci, crochet, origami, pasta al sale, se le realizzerai insieme ai tuoi bambini vi divertirete moltissimo. Per esempio hai visto che belle queste lampadine riciclate?


Вот такие интересные, а главное — недорогие идеи я ьмогу предложить вашему вниманию перед Новым годом!
fonte



Per le LUMINARIE prediligi quelle a basso consumo tipo quelle a LED, evita di tenerle accese durante il giorno e spegnile prima di andare a dormire.


TAVOLA E CENONE

Niente usa e getta, utilizza tovaglie di stoffa ed evita piatti e bicchieri di plastica, le feste sono l'occasione giusta per tirare fuori il servizio buono e facciamolo dunque! 

Su Pinterest trovi tante idee originali come quella che vedi qui sotto, niente tovaglia e come sotto piatti sezioni di tronco, naturalmente provvenienti da alberi già caduti!

Per le candele preferisci quelle ecosostenibili in cera d'api oppure di soia.

tavola decorata per natale
Trovato su jennycollier.com VIA PINTEREST
Per quanto riguarda il CENONE prediligi i piatti della tradizione Italiana e regionale, utilizzando prodotti a Km zero e di stagione, aiuterai l'economia locale e riddurai le emissioni nocive causate dai trasporti. 


REGALI FAI DA TE

Al giorno d'oggi possediamo già tutto quello che ci serve e spesso quando facciamo un regalo finiamo con l'acquistare l'ennesimo oggetto inutile che prima o poi finirà con l'inquinare il nostro ambiente, molto meglio allora creare qualcosa con le nostre mani, pensato appositamente per chi lo riceverà, sono sicura che lo apprezzerà molto di più! Uno scalda collo per il ragazzo che va a scuola in motorino tutti i giorni, una scatola di biscotti per il babbo goloso, uno scrub fatto in casa per l'amica vanitosa, un grembiule cucito da noi per la mamma che ama cucinare...
Anche per la CONFEZIONE pensiamo in maniera alternativa, carta riciclata dallo scorso anno, vecchie pagine di libri con una frase particolare sottolineata, foto in bianco e nero ritagliate da riviste che andranno buttate, fourard o pezzi di stoffa per la tecnica del Furoshiki...
Furoshiki: el arte japonés para envolver regalos
fonte

Con questo post spero di averti ispirato e fatto riflettere. Consumiamo di meno e creiamo di più, saremo tutti più felici! Trovi altre idee sulla mia cartella Pinterest Eco-Natale e nella galleria Instagram dedicata al nostro hashtag: #HOMEMADECORLOVE la nostra community si è già scatenata con un sacco di idee dedicate al Natale vieni a scoprirle e condividi anche le tue, ti aspettiamo!

1 commento

  1. Idee stupende per oggetti che proprio perché fatti con le mani ( e con il cuore) sono preziosissimi!

    RispondiElimina