Relooking - Come ridipingere un divano in pelle con la Chalk Paint

Buongiorno, inauguro oggi questa rubrica dedicata al Relooking, in cui ti spiegherò come utilizzare alcune tecniche decorative per dare un aspetto nuovo, più armonioso ed accogliente alla nostra casa, senza effettuare interventi troppo invasivi, ma con piccoli cambiamenti come ad esempio il colore delle pareti, la disposizione o l'aspetto di alcuni mobili e complementi, che magari così come sono non ci piacciono più,  perché sono rovinati o perché hanno un design ormai sorpassato e non rispecchiano più i nostri gusti e la nostra personalità, ma che con una mano di vernice e l'aggiunta di qualche nuovo particolare possono tornare a nuova vita.







Ti avevo già mostrato il relooking della mia camera da letto in questo post: Work in Progress - My Bedroom Shabby Chic   ed ora ti spiego come ho riverniciato il mio vecchio divano di pelle! E' un divano della Divani & Divani, pagato una cifra piuttosto considerevole, con la struttura ancora in buono stato ma con la pelle rovinata dall'usura e dalle continue pulizie dovute al passaggio di due adorabili monelli in crescita.





L'alternativa era acquistarne uno nuovo, ma visto che uno dei suddetti monelli è ancora in fase capriole e merende sul divano ho preferito tentare il recupero e cercare di allungare la vita al mio divano ancora per un po'.

Esistono diverse tecniche per riverniciare la pelle, innanzitutto se pensi ne valga la pena puoi rivolgerti ad un professionista, che esegua un vero e proprio restauro della pelle, se invece come me ami il fai da te puoi scegliere tra vernici spray, colori acrilici specifici per questo materiale, o come ho fatto io la Chalk Paint.

Io ho scelto quella di Annie Sloan, ma in commercio ne trovi di diverse marche, tutte valide. Per un litro di Chalk Paint, un barattolo da 500 ml di cera Chalk Paint Wax-Clear e un pennello in setole sintetiche ho speso € 52,00 che per il restyling di un divano ad angolo lungo circa tre metri e mezzo mi sembra una cifra più che ragionevole.

L'unica mia paura, usando questa tecnica, era che la pelle assumesse un aspetto incartapecorito e sedendosi la vernice si screpolasse, invece trattando la pelle con la cera, dopo la verniciatura, ha riacquistato una superficie morbida al tatto e dopo un mese di utilizzo la vernice si è screpolata leggermente solo nei punti dove la pelle era molto rovinata e già screpolata, ma l'aspetto del mio divano rispetto a prima è decisamente migliorato e quindi mi ritengo comunque soddisfatta.

Ma ora ti spiego come ho fatto.

RESTYLING DIVANO IN PELLE






HO UTILIZZATO:

- 1 l di vernice Chalk Paint Annie Sloan color Paris Gray ( Avendo dato 2/3 mani a tutto il divano è avanzato  1/3 del barattolo di vernice )
- 500 ml di cera Chalk Paint Wax-Clear Anni Sloan ( Anche la cera è avanzata! )
- Un pennello con setole sintetiche ( Ho utilizzato questo tipo perché lascia meno il segno delle               pennellate )
- Guanti monouso per proteggere le mani dal colore e dalla cera
- Pezze di cotone per stendere la cera
- Telo protettivo
- Ciotole per diluire la vernice
- Acqua

Essendo inverno ho lavorato in casa ma questa vernice non ha odore e quindi non è stato un problema! La cera invece ha un odore intenso ma si dissolve rapidamente, basta lasciare le finestre aperte mentre la si stende.

PROCEDIMENTO:

Innanzi tutto ho smontato il divano nelle varie parti, le ho pulite sgrassandole bene e ho anche scoperto che qualcuno aveva fatto un bel disegno dietro allo schienale con i pennarelli, che non è andato via con la pulizia, ma che ho coperto perfettamente con due mani di vernice!

Ho protetto il pavimento con il telo protettivo, vi ho posizionato sopra la parte da verniciare, ho indossato i guanti e ho diluito la chalk paint al 10 % per verniciare i lati, il retro del divano, i braccioli e gli schienali e al 30 % per le zone che hanno una maggiore usura come le sedute, in queste parti ho steso più mani di vernice ma più diluita in modo che penetrasse bene nella pelle e non screpolasse con l'uso. Ho diluito man mano la quantità di vernice che mi serviva per le varie parti, così quella avanzata che non è stata diluita, posso conservala e utilizzarla per altri restyling!


Ho steso la prima mano procedendo per piccole zone, con il pennello in setole sintetiche. Per facilitare la stesura della vernice puoi inumidire la parte sulla quale andrai a dipingere e se non sei tanto pratica nella stesura con il pennello puoi aiutarti con un piccolo rullo in spugna.

Ho ripetuto lo stesso procedimento con tutte le parti del divano, ho lasciato asciugare per 24 ore e ho steso la seconda mano, ho lasciato asciugare per altre 24 ore e ho steso la terza mano più diluita sulle sedute.

Trascorse altre 24 ore, ho immerso la latta della cera nell'acqua calda per mezz'ora, in modo che si ammorbidisse bene, dopodiché l'ho aperta, ho indossato i guanti e con una pezza di cotone ho iniziato a stenderla con movimenti circolari, procedendo sempre per piccole zone. Ricorda che è sempre meglio stendere più strati sottili di cera piuttosto che uno strato spesso!
Dopo 24 ore ho steso una seconda mano di cera e una volta asciugata anche questa ho lucidato il tutto con un panno pulito.

Questo è il risultato:

 
Il divano è passato dal beige sporco e rovinato di prima a un bel grigio chiaro e luminoso e tutta la stanza ha già acquisito un nuovo aspetto, ma ho in mente altre modifiche per rendere questo ambiente più accogliente ed armonioso, ma magari te ne parlerò un'altra volta.

Intanto se ti è piaciuto questo post ti consiglio di ripassare ogni secondo lunedì del mese. 
A presto con altri restyling!









2 commenti

  1. Non sapevo che si può pitturare la pelle e poi con la vernice mia preferita. Io con questa vernice ho pitturato un tavolino e una vetrina!!!
    Ottima idea e risultato!!!
    Buona serata,
    Anna

    RispondiElimina
  2. Ciao Anna! E' un'ottima vernice, io ho scoperto che si poteva usare anche sulla pelle da alcuni tutorial trovati su internet e ho voluto provare.
    Buona giornata
    Silvia

    RispondiElimina