DIY: bottiglietta di vetro

Buongiorno! Eccoci giunti al secondo appuntamento con #HOMEMADECORLOVE, la challenge per gli amanti dell'eco-design e del riciclo creativo, puoi leggere QUI il post di presentazione, scritto dalla mia amica Chiara.

Se ti piace decorare la casa, sei attenta all'ecologia e ami riciclare le cose,  sei una patita del fai da te o semplicemente hai voglia di prenderti un po' di tempo per te stessa sperimentando nuove tecniche, sei nel posto giusto. Ogni mese io e Chiara ti proporremo un oggetto da riciclare e tu dovrai trasformarlo  in qualcosa di nuovo, che sia funzionale e/o decorativo per la casa, semplicemente dando sfogo alla tua creatività.

Le regole per partecipare sono queste:

  • Mostraci la tua creazione finita con una foto su Instagram usando l’hashtag #homemadecorlove e taggaci (i nostri profili sono @mapetitemaison e @chiarafedeleid). Se hai un blog puoi anche scrivere un articolo in cui descrivi le varie fasi che documentano la creazione del tuo nuovo oggetto.
  • Noi, ogni ultimo lunedì del mese, condivideremo su Ma Petite Maison Chiara Fedele Interior Design i nostri progetti DIY riguardanti l’oggetto che invitiamo a trasformare nel mese successivo. Ti comunicheremo inoltre la data entro la quale darci appuntamento per mostrare i nostri lavori al resto della community!

L'oggetto protagonista dei ricicli creativi di questo mese è la BOTTIGLIETTA DI VETRO e questa è la mia idea DIY:

VASETTO DECORATO CON LA DOODLE ART





OCCORRENTE:
  • Bottiglietta di vetro
  • Vernice spray bianca
  • Guanti di lattice/mascherina protettiva
  • Pennarello indelebile nero




  
PROCEDIMENTO:

Lava la bottiglietta, elimina l'etichetta e tutte le tracce di colla. Indossa i guanti di lattice e la mascherina, lavora in un locale ben areato o meglio ancora all'aperto. Vernicia la bottiglietta tenendo la bomboletta di smalto a 20 cm di distanza da essa. Dai due mani di colore, lasciando asciugare bene tra una mano e l'altra. Proteggi la superficie su cui lavori con della carta di giornale.




Una volta che anche la seconda mano di vernice è asciutta, prendi il marker indelebile e dai sfogo alla tua creatività, decorando il vasetto con i tuoi scarabocchi; se sei a corto di idee cerca doodle art su google e troverai un sacco d'immagini alle quali ispirarti.




Se vuoi aggiungi al vasetto un nastrino o un cordoncino colorato, raccogli qualche bel fiore di campo e posizionalo dove preferisci. Può essere anche un'idea  regalo per la festa della mamma! 





Ora però andiamo a vedere la proposta della mia compagna d'avventura sul suo blog: Chiara Fedele Interior Design.



Queste invece sono le fantastiche idee per riciclare i BARATTOLI DI LATTA che hanno proposto le partecipanti alla challange #HOMEMADECORLOVE lo scorso mese:

- Barbara Fanelli  del blog: ACCIDENTACCIO ha pensato di trasformare il barattolo di latta in un utile portapenne.



- La piccola Aurora e la sua mamma Ilenia Montagni, hanno rivestito il barattolo con un collage di piccoli scampoli di vecchi jeans, se vuoi sapere come hanno fatto puoi leggere il tutorial su PENSO INVENTO CREO.


porta penne fatto con una lattina dei pelati e dei jeans vecchi incollati a collage


- Questo invece è il tenero Bunnybarattolo ideato da Debora Stella per una festa di compleanno primaverile a tema coniglietti, trovi il tutorial e le orecchie del coniglietto da scaricare su THINK.




- Ed ecco alcuni dei barattoli realizzati da Marzia Arriga e Valentina Bruschini come centrotavola per un ristorante.


- Questa è l'idea di Chiara Fedele, che ha trasformato il suo barattolo in un diffusore d'essenze per l'ambiente, trovi il video tutorial su CHIARA FEDELE INTERIOR DESIGN.




Grazie a tutte per aver partecipato, è stato bello vedere come ognuno ha interpretato in modo diverso e originale lo stesso oggetto!

QUI trovi il mio tutorial per riciclare il barattolo di latta e QUI tante idee dalle quali trarre ispirazione per il riciclo creativo di questo mese. 

Ora non mi resta che lasciarti alla tua creatività e rinnovarti l’invito a partecipare a questa challenge: ricicla anche tu una bottiglietta di vetro e condividi il risultato con una foto su Instagram utilizzando l’hashtag #homemadecorlove e taggando il mio profilo e quello di Chiara (@chiarafedeleid e @mapetitemaison). Hai tempo fino a domenica 20 maggio!

Buon lavoro!

Cambio di stagione e Capsule wardrobe

La Primavera è iniziata da una quindicina di giorni ma meteorologicamente ha iniziato a mostrarsi da poco, il freddo eccezionale e la pioggia incessante degli ultimi mesi hanno lasciato il posto a giornate di sole dalle temperature più miti. I ponti del 25 aprile e del 1 maggio ci offriranno l'occasione di fare piccoli viaggi e gite fuori porta e cresce la necessità di effettuare il cambio dell'armadio, incombenza non sempre piacevole, specialmente se il nostro guardaroba è pieno zeppo di abiti, che magari non mettiamo neanche e allora ho pensato che fosse l'occasione giusta per proporti una sfida,  creare un Guardaroba Capsula selezionando 37 capi di abbigliamento ( scarpe e giacche incluse ) ed indossare solo quelli nei prossimi tre mesi.





L'ideatrice del Minimalist Fashion Challenge Project 333 è Courtney Carver e puoi leggere le regole per partecipare sul suo blog cliccando QUI

Un'altra blogger che pubblica spesso articoli sull'argomento Capsule Wardrobe fornendo ispirazione con i suoi outfit è Caroline Joy e sul suo blog Un-Fancy puoi anche scaricare il capsuleplanner che ho utilizzato io per capire quali sono le mie esigenze e che capi inserire nel mio guardaroba.






L'approccio di Caroline mi piace di più perché è meno rigido, lei propone un guardaroba composto da 37 pezzi ma se pensi di doverne aggiungere qualcuno in più non c'è problema, l'importante è eliminare il superfluo e selezionare dei capi che stiano bene tra loro e che ti permettano di indossarli a rotazione senza ritrovarti ogni giorno davanti ad un armadio pieno di roba a chiederti: "Cosa mi metto oggi?"




Ma vediamo come creare un guardaroba capsula:

  1. Riduci il tuo guardaroba a 37 capi includendo top, maglie e camicie, gonne e pantaloni, abiti, capi spalla e scarpe. Dalla lista sono esclusi vestiti da allenamento, gioielli, accessori, borse, costumi da bagno, pigiami / abbigliamento da casa, biancheria intima e gli abiti che indossi quando dipingi il tuo salotto
  2. Indossa solo questi 37 pezzi per i prossimi tre mesi. Gli accessori non sono inclusi nella lista quindi puoi usare quelli che vuoi!
  3. Goditi il tuo guardaroba e non fare shopping durante i tre mesi.
  4. Durante le ultime due settimane della stagione, pianifica e fai acquisti per il guardaroba capsula della prossima stagione.

Procedi così:

  1. Svuota completamente il tuo armadio appoggiando tutti i capi sul letto.
  2. Riponi ciascun elemento in una di queste 4 pile:
  • ABITI CHE AMI E CHE INDOSSERESTI SUBITO questi potrai rimetterli nel tuo armadio!
  • ABITI CHE NON SONO ADATTI ALLA STAGIONE riponili in una scatola e mettili via per la stagione adatta.
  • ABITI CHE NON TI CONVINCONO ci sei affezionata, li hai pagati molto, ma magari sono un po' fuori moda o il colore non ti piace, metti tutto in una scatola e conservali, potrai sempre ripescare qualcosa ma se a fine stagione non avrai preso niente forse è ora di dirgli addio!
  • ABITI CHE NON METTI PIU' questi puoi regalarli, donarli a qualche associazione benefica o venderli su depop
      3. Valuta ciò che è rimasto, scegli 37 o più pezzi (ognuno ha il suo numero perfetto! ) tenendo conto di quali sono i capi che ti fanno sentire più a tuo agio quando li metti, che rappresentano meglio il tuo stile, che hanno un colore che ti dona, che sono adatti alla stagione o alle occasioni in cui li indosserai. Pianifica utilizzando il planner e se ne hai bisogno fai acquisti, se invece hai dei pezzi in più riponili nella scatola insieme agli abiti che non ti convincono.




Fammi sapere qui nei commenti se ci hai provato e com'è andata, potremo confrontarci sull'argomento e sostenerci a vicenda, volendo potremo anche creare un hashtag per condividere i nostri guardaroba capsula su Instagram che ne dici? Buona Primavera e buon lavoro!