Pasta al Pesto di Rucola e Datterini

Buongiorno a tutti! Oggi vi propongo una delle mie ricette facili e veloci: la Pasta al Pesto di Rucola e Datterini. Ormai avete capito che adoro i pesti, dopo avervi proposto quello di Zucchine e quello di Fave, ora è la volta di questo delicato ma allo stesso tempo saporito condimento, utilizzabile sia per la pasta che su carni e pesci. La raccolta di Datterini nell'orto di Ma Petite Maison quest'anno è stata abbondante, a differenza di altre varietà di pomodori che hanno sofferto il gran caldo dei mesi scorsi e approfittando di questi ultimi raccolti ho pensato di abbinarli al Pesto di Rucola per creare questo primo piatto che è piaciuto a tutta la famiglia, piccoli compresi.

Pesto di rucola


INGREDIENTI: 
  • 100 g di Rucola fresca
  • 50 g di noci
  • 50 g di Parmigiano Reggiano
  • 1 spicchio d'aglio
  • 150 g di olio d'oliva extravergine
  • Sale
  • Pomodori Datterini
  • Pasta



PREPARAZIONE:   
Lavate e asciugate la rucola, mettetela nel mixer con le noci, il parmigiano, lo spicchio d'aglio sbucciato ( io ne metto solo un pezzetto! ) e un pizzico di sale. Frullate a scatti alla massima velocità ed infine aggiungete l'olio extravergine d'oliva.
Condite la pasta cotta al dente e aggiungente i pomodori Datterini tagliati a spicchi.  
Il Pesto di Rucola si conserva per diversi giorni in frigorifero, coperto di olio, in un barattolo con coperchio e volendo si può anche congelare.
Con il Pesto di Rucola io preparo anche le Orate al forno, metto sale e pepe dentro la pancia del pesce eviscerato, lavato e asciugato, lo incido trasversalmente sui fianchi, lo metto nella teglia oliata e ci verso sopra il pesto alla rucola, realizzato solo con rucola, aglio, olio e un pizzico di sale, aggiungo i pomodorini tagliati a spicchi e passo in forno già caldo a 180° per 20 minuti.
I tagli sul pesce favoriscono la cottura e permettono al condimento aromatico di penetrare meglio.
A voi piace la rucola o la considerate demodè come molti chef?
                                                                                                                                                                                                                    post signature     

4 commenti

  1. A essere onesta, non impazzisco per la rucola, forse ne abbiamo mangiata troppa nei mitici anni 90! La tua golosa reinterpretazione del pesto però mi intriga parecchio, forse è la volta buona che mi riconcilio con la rucola! Foto bellissime!

    RispondiElimina
  2. In effetti in quegli anni la mettevano ovunque e alla fine è passata la voglia di mangiarla, sotto forma di pesto però non è male...ha convinto anche mio marito che non è mai stato un amante della rucola!
    Grazie della visita, un bacione.

    RispondiElimina
  3. Silvia bella questa ricetta!
    P.s mi piace molto il nuovo Header!!

    RispondiElimina
  4. Grazie Lisa, sono felice che tu l'abbia notata e che ti piaccia!

    RispondiElimina